| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Stop wasting time looking for files and revisions. Connect your Gmail, DriveDropbox, and Slack accounts and in less than 2 minutes, Dokkio will automatically organize all your file attachments. Learn more and claim your free account.

View
 

Il clima e i suoi cambiamenti

Page history last edited by PBworks 12 years, 2 months ago

                                  Il clima e i suoi cambiamenti

Il clima viene definito come l'insieme delle condizioni atmosferiche (temperatura, umidità, pressione, venti...) medie che caratterizzano una determinata regione geografica ottenute da rilevazioni omogenee dei dati per lunghi periodi di tempo, determinandone la flora e la fauna, influenzando anche le attività economiche, le abitudini e la cultura delle popolazioni che vi abitano.

 

"Tempo meteorologico" e "clima" sono due termini che nel linguaggio comune vengono spesso confusi; dal punto di vista scientifico invece, i loro significati sono ben distinti. Il tempo meteorologico è la risultante di molti fattori (tra cui quelli elencati sopra) riferita ad un'area definita e limitata in un determinato intervallo di tempo. Il clima invece si definisce soprattutto sulla base di elementi costanti che tendono a ripetersi stagionalmente; si riferisce inoltre ad ambienti molto vasti (ad esempio, le fasce climatiche comprendono parti molto estese di più continenti). Esso dipende da determinati elementi e fattori climatici.

 

Elementi:

Gli elementi climatici sono dei fenomeni fisici misurabili, la cui misurazione viene effettuata dalle stazioni meteorologiche (capanne standard di legno colorato di bianco), e sono:

  • temperatura;
  • umidità;
  • pressione;
  • intensità e la durata delle radiazioni solari;
  • precipitazioni;
  • nuvolosità;
  • vento (velocità, direzione, raffiche).

 

Fattori:

I fattori climatici sono le condizioni che producono variazioni sugli elementi climatici. Si possono distinguere tra fattori zonali, che agiscono regolarmente dall'equatore ai poli, e fattori geografici, che agiscono in modo diverso per ogni località.

Sono fattori zonali:

  • latitudine (distanza dall'equatore);
  • circolazione generale atmosferica, che influisce attraverso gli scambi di calore tra le regioni calde e le regioni più fredde.
  • effetto serra

Sono fattori geografici:

  • altitudine (poiché con l'altezza diminuiscono la temperatura, la pressione e l'umidità, mentre aumentano l'irraggiamento solare e, fino a una certa quota, la piovosità);
  • presenza di catene montuose (che bloccano i venti);
  • vicinanza al mare (che mitiga il clima);
  • correnti marine (che agiscono sul clima delle regioni costiere);
  • vegetazione;
  • attività umana (che agisce sul clima in quanto capace di modificare l'ambiente naturale e gli equilibri degli ecosistemi).
  • raggi solari.

 

Classificazione dei climi

  • Clima alpino
  • Clima continentale
  • Clima desertico
  • Clima nivale
  • Clima temperato
  • Clima equatoriale
  • Clima mediterraneo
  • Clima mediterraneo continentalizzato
  • Clima polare
  • Clima subtropicale
  • Clima tropicale
  • Clima oceanico

 

by Valentina Tontaro

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.